il segno di una resa invincibile pt.VI

ho notato che si è fatto un gran parlare riguardo la faccenda dei crocefissi. che negli ultimi giorni chiunque abbia facoltà scrittorie si è sentito in dovere di dire qualcosa.

io sui crocefissi non ho grandi cose da dire.
le scuole elementari i miei genitori me le han fatte fare dalle suore, le medie ero dai preti, i crocefissi ce li avevo da tutte le parti, in una scuola privata cattolica c’era poco da discutere sul posizionamento dei crocefissi.
allora, questa domenica mattina ero nel letto che mi stavo svegliando, stavo pensando ai crocefissi, ad un certo punto mi è tornato in mente che quando ero alle elementari il problema non eran tanto i crocefissi. i problemi, a pensarci col senno di poi, erano altri. una cosa che mi ricordo, e me la ricordo bene, c’era un prete che una volta ogni sei mesi veniva a farci visita, entrava in classe durante la lezione, ci faceva due o tre giochi di prestigio, più che altro inghiottiva palline da ping pong e poi se le faceva uscire dalle orecchie. finito con le palline ci raccontava due barzellette, alla fine della fiera era lì per venderci un giornalino pieno di barzellette, si chiamava allegria, costava tipo cinquemilalire. chi lo voleva tornava a casa rompeva un po’ i coglioni a mamma e papà si faceva dare le cinquemilalire, il giorno dopo tornava dalla maestra coi soldini, la maestra gli dava allegria, il giornalino.
io questi giornalini di allegria non ce li ho qui, non ho le prove tangibili di quel che sto raccontando, magari la mia mamma ne ha conservato qualcuno in un armadio, che la mia mamma non butta via niente. il fatto è che le barzellette, dentro allegria, ce n’erano un po’ di tutti i tipi, le solite su pierino, quelle sui carabinieri. poi però, oltre alle barzellette su pierino sui carabinieri, c’erano delle altre barzellette, quelle sugli zingari.
ora, le barzellette sugli zingari dentro allegria non erano delle barzellette normali, delle freddure innocenti tipo cosa ci fa uno zingaro in una pressa? il cd rom.
che quando ero alle elementari i cd rom ancora non li avevano inventati.

le barzellette sugli zingari dentro allegria erano un po’ più sottili, avevano la morale. me ne ricordo una era così: c’è una bambina zingara che piange, immersa in una pozza di vomito, per terra. la mamma zingara si avvicina le dice figlia mia cosa ci fai lì perchè piangi? e la bambina: piango perchè la nonna mi ha rubato tutti i pezzi più grossi!

voglio dire, quando penso che c’è gente che nel preoccuparsi dell’educazione degli infanti trova il tempo per cercare i cazzetti subliminali nei film della disney, ci vado via di testa.

Annunci

Una Risposta

  1. occhei, non credo che i cazzetti subliminali nei film della disney siano la stessa cosa della questione crocifisso..dopodiché un problema serio qua è che la barzelletta del cd rom ci ho riso un sacco perdavvero..

    17 novembre 2009 alle 6:24 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...