sintomatico.

apro il libro nuovo. rileggo le tre pagine che ho scritto ieri sera, correggo gli errori, modifico qualcosa. finisco di correggere, mi metto a fissare il cursore che lampeggia. che freddo questa stanza quasi quasi vado ad accendere il riscaldamento, solo, se mi alzo adesso, mi scappa l’ispirazione. allora non mi alzo. e invece niente, il cursore lampeggia, niente da fare. eppure, prima, mi sembrava di essere ispirato, invece niente. forse più tardi. no, più tardi no, che devo andare da andrea a sistemare una chitarra. vado su internet per veder se mi sono arrivate delle lettere elettroniche. niente. non mi ha scritto nessuno. tre giorni che non mi scrive nessuno. e non c’è nemmeno un cazzo di postino da chiedergli scusi, son tre giorni che non mi arriva nulla non è che per caso si è perso qualcosa in giro, ha visto per caso qualche lettera indirizzata a me? no. niente postino a cui chiedere. tutto elettronico. tre giorni che nessuno mi scrive. aveva ragione quella mia amica di roma, che diceva sempre che l’elettronica ti toglie la carica emotiva. la carica emotiva non lo so, le litigate col postino quelle me le ha tolte di sicuro. boh, spegniamo il computer, che mi ha già scassato le balle, oggi non scrivo, non me l’ha mica ordinato il dottore di scrivere tutti i giorni. l’ultima volta che ci sono stato, dal dottore, mi ha detto che sono scarso di ferro nel sangue, di smettere di fumare e di mangiare più frutta e verdura, ma di scrivere tutti i giorni non ne ha parlato, son sicuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...