questioni di stile.

poi la smetto, altrimenti sembra che son partito per la tangente, con la questione bici, sembro un invasato, non vorrei.

volevo però dire questa cosa, che ho fatto dei giri lunghi con la bici, lo scorso finesettimana. lunghi per me che non sono abituato, dei giretti da settanta chilometri su e giù per le colline qui intorno. e allora, niente, ho incrociato altre persone che giravano anche loro in bici.

mi guardavano tutti.

all’inizio mi è venuto il dubbio che dovevo salutare. e mi veniva anche spontaneo. anche quando si cammina in montagna, che è una cosa che faccio spesso, quando si incontra qualcuno lungo i sentieri ci si saluta sempre. e poi anche a girare in moto, tra motociclisti, ci si saluta. e anche la macchina che ho comprato, è una macchina un po’ particolare, dopo poco che ce l’avevo ho scoperto che tra possessori di quell’auto quando ci si incrocia è usanza fare grandi sfanalate e sbracciamenti.

allora, dopo un po’ che la gente che incrociavo in bici mi guardava, ho provato a salutarne un paio. non mi han mica risalutato.

e continuavano a guardarmi, gli altri ciclisti. e a farci caso, mi guardavano anche un po’ male. non capivo perchè. poi ci ho pensato, forse ho capito. era perchè andavo in bici vestito male. braghe lunghe, la solita felpa col cappuccio. invece gli altri erano in giro tutti col casco, la tuta tecnica, le scarpette con gli attacchi rapidi. e insomma, gli sembravo strano, mi guardavano come si guardano i poveri sfigati.

allora, così al primo impatto, dopo tanti anni che non vado in giro in bici, mi son fatto questa idea qui, che i ciclisti son delle merde.

bic

Annunci

I commenti sono chiusi.